Gargano: tutti gli Itinerari ed Eventi culturali del Parco Nazionale del Gargano
Garganonews.it Portale d'informazione turistica e di costume
23/02/2019

Login
Sondaggi
Qual è secondo voi l'aspetto turistico più rilevante del Gargano?

il mare e la natura
i luoghi religiosi
i piccoli centri


Una promessa d’amore coi fiocchi

San Valentino “rompe il ghiaccio” a Vico del Gargano
articolo di Pina D'Errico


Eventi 14/02/2012 14:18
Ci siamo. Il gelo che sta padroneggiando queste giornate non è riuscito a raffreddare l’atmosfera che ogni anno si crea per un appuntamento tanto atteso. Questa volta l’evento si svela in una veste insolita che lo colora del bianco della neve, dando ancora più risalto alla sua purezza.  E’ San Valentino, la festa degli innamorati, una ricorrenza celebrata ovunque, ma ancora più sentita qui, nel Gargano, dove un paese, considerato uno dei più bei borghi d’Italia, onora il suo Santo Patrono.

Siamo a Vico del Gargano. Con un patrono così speciale, qui ogni cosa in questi giorni è nel segno dell’amore: amore per la propria metà sì, ma anche per la propria famiglia, la propria terra con la sua storia, le sue tradizioni e i suoi frutti. E i frutti di questa terra sono celebri in tutto il mondo: arance e limoni dai profumi inebrianti e dai gustosi sapori. Quegli stessi frutti che per secoli hanno fatto da colonna portante dell’economia di questo borgo, tanto da essere esportati anche in America negli anni ’50 e ’60.
Sono i loro colori e i loro aromi a invadere le vie del paese trasformando il centro storico in una naturale estensione della splendida Oasi Agrumaria del Parco Nazionale del Gargano. E sono sempre questi frutti, intrecciati all’alloro, ad avvolgere in bellissimi addobbi naturali la statua del Santo portato in spalla dai devoti, durante la processione che segue la santa messa, per poi essere riposto nella chiesa Matrice dove dal 1618 sono conservate le sue reliquie.

Un culto vissuto intensamente da tutti gli abitanti fedeli alla propria storia che per secoli hanno invocato il Santo affinché i venti di tramontana e le gelate improvvise non compromettessero il raccolto degli agrumi. È la stessa tradizione a volere che l’arancia benedetta, presa dall’addobbo del Santo, diventi anche il dono per la persona amata e che, dopo la festa, quelle arance siano spremute e bevute con la speranza che il frutto si trasformi in uno speciale filtro d’amore.

Ma la settimana valentiniana a Vico del Gargano non è solo questo. In questi giorni si dichiara amore anche all’arte con un appuntamento che si rinnova ormai da dieci anni, quello con il Premio San Valentino. Quest’anno però l’evento si consolida perché a essere protagonista della rassegna delle opere (di artisti italiani e stranieri), in mostra nelle sale del suggestivo Palazzo della Bella, non è solo la pittura ma anche la scultura.
Per la festa di San Valentino un posto privilegiato è riservato anche alla gastronomia: le bancarelle allestite nel centro, nella Fiera regionale di Vico del Gargano, testimoniano la qualità dei prodotti tipici: dai formaggi all’olio, dai vini ai dolci, dai salumi alle conserve.
E poi qui c’è il “Vicolo del bacio”, una viuzza lunga una trentina di metri e non più larga di 50 centimetri. La leggenda racconta che questo vicolo sia stato una sorta di luogo benedetto per coppie d’innamorati, uomini in cerca d’amore e donne in attesa di compagnia. Qui i fidanzati si davano appuntamento per potersi inevitabilmente sfiorare e magari baciarsi. Chissà di quanti incontri amorosi è stato testimone, nei secoli, questo vicolo.

Ancora oggi, nonostante la radicale differenza di costumi rispetto a quei tempi, può essere il posto giusto, dopo il sacro, per coronare ancora una volta una promessa d'amore. Un invito, questo, per innamorati, fidanzati, sposi freschi o attempati, compagni di una vita o di una settimana, amanti di lungo corso o occasionali. E se il freddo continua a tormentare, c’è un motivo in più per stringersi appassionatamente.

A causa delle avverse condizioni meteo, la festa e tutti gli eventi previsti per il 14 Febbraio, la giornata in onore di San Valentino, protettore di Vico del Gargano, sono stati rinviati a domenica 19 febbraio.  Prolungata fino al 19 febbraio anche l’apertura della Fiera Regionale di Vico.

Questo articolo è stato letto 10415 volte.
Commenti (0) | Sono d'accordo
Leggi gli altri articoli dello stesso autore

Home | Contatti | Attualità | Turismo | Gastronomia | Eventi | Cultura | Turismo Italia | Video | Tg Gargano | Hotel Gargano

Garganonews.it - Tutti i diritti riservati